Segni d’allarme neuropsicomotori! Quando consultare il pediatra?

Ogni bambino si sviluppa secondo proprie modalità. Pertanto è impossibile dire esattamente quando un singolo bambino sarà in grado di raggiungere perfettamente una determinata fase di sviluppo motorio. Nonostante la conoscenza delle tappe di sviluppo possa dare un’idea dei cambiamenti che avvengono in un bambino che cresce, non bisogna allarmarsi se lo sviluppo del singolo bambino ha un decorso leggermente diverso. E’ necessario consultare il pediatra se il bambino mostra uno qualsiasi  dei seguenti segni d’allarme di un possibile ritardo di sviluppo e in ogni caso quando il bambino sembra regredire nello sviluppo motorio.

Qui di seguito sono evidenziati quei segni d’allarme che i genitori dovrebbero prendere in considerazione e riferirli al pediatra:

dai 3 mesi di età

non sembra rispondere a stimoli sonori intensi
non controlla il capo
non segue gli oggetti con lo sguardo
non porta gli oggetti alla bocca a 4 mesi
non sorride in modo direzionato (alle persone)

dai 4 ai 7 mesi di età

mostra ipertono o rigidità muscolare
mostra ipotono come una bambola di pezza
la testa cade all’indietro quando lo si tira su seduto
afferra gli oggetti con una mano sola tendenzialmente con una mano
non mostra affetto per le persone che si prendono cura di lui
non sorride spontaneamente a 5 mesi
non riesce a stare seduto con appoggio a 6 mesi
non cerca attivamente di afferrare gli oggetti dai 6 mesi
non presenta la lallazione a 8 mesi

dagli 8 ai 12 mesi di età

non gattona
trascina una parte del corpo quando gattona
non riesce a stare in piedi se sostenuto
non cerca oggetti che vengono nascosti alla sua vista mentre guarda
non vocalizza
non impara il linguaggio gestuale (ad esempio fare “ciao” con la mano)
non indica oggetti o immagini

Per appuntamento con la dott.ssa neuropsicomotricista Elisa Arpe

Polispecialistica Lariana tel. 031 264 939

via Anzani, 37 – Como (sopra autosilo di via castelnuovo)
e.mail contatti@polispecialisticalariana.it

Sito Web Polispecialistica Lariana
Fonte dell’articolo: opuscolo “Quando nasce un bambino” (Ospedale Bambin Gesu’, Roma)