Riparte Opera meno9 con i workshop per genitori in dolce attesa

Riparte Opera meno9, per tre sabati di fila: sabato 10 ottobre, sabato 17 ottobre, sabato 24 ottobre workshop per genitori in dolce attesa.

Opera meno9 giunge quest’anno alla V edizione, e con l’avvio della stagione D’acqua e vita ripartono a Como, presso il Teatro Sociale, i workshop per genitori in attesa (sabato 10 ottobre, sabato 17 ottobre e sabato 24 ottobre, dalle 11.00 alle 12.30), consigliati alle mamme dal quinto all’ottavo mese di gravidanza.

I workshop di Opera meno9 si svolgeranno presso il Teatro Sociale di Como in tutta sicurezza. Le mamme in dolce attesa potranno venire sole o con un accompagnatore. All’arrivo ai partecipanti sarà richiesta la misurazione della temperatura e l’igienizzazione delle mani. I partecipanti saranno dovutamente distanziati, con ingressi contingentati, ed è richiesto loro di arrivare con la mascherina, che potrà essere tolta solo durante gli esercizi di respirazione o altre attività. Il laboratorio si terrà in una sala sanificata, ampia, luminosa e con areazione naturale, a norma con le disposizioni in vigore in materia di contenimento e prevenzione Covid-19. Per le attività proposte, ognuno potrà utilizzare i propri strumenti (tappetino da yoga, cuscino personali) per evitare la condivisione di materiale.

Cos’è opera meno 9?

Un percorso di benessere e musica dedicato ai genitori in attesa. Consigliato dal quinto all’ottavo mese di gravidanza, quando il nascituro comincia a percepire e a reagire ai suoni provenienti dall’esterno. Il percorso è promosso nell’ambito del programma di ‘Nati per la Musica’ -ideato dall’Associazione Culturale Pediatri e dal Centro per la Salute del Bambino onlus –che ha l’obiettivo di promuovere l’esperienza musicale in famiglia, sottolineando sia il valore cognitivo, che porterà vantaggi al bambino nel corso della vita, sia il valore come forma di comunicazione, che favorisce e intensifica le relazioni tra bambini eadulto-bambino.

In cosa consiste?

Tre incontri, di un’ora e trenta ciascuno, a cura di musicisti e operatori specializzati nell’avviamento alla musicalità per la primissima infanzia:

  • Concerto di musica classica dal vivo;
  • Vocalizzazione, canto prenatale e rilassamento in musica;
  • Musica e movimento prima e dopo la nascita

MUSICA E MOVIMENTO con Eleonora Moro

Il desiderio di tanti genitori è di scoprire tecniche e modalità per condividere momenti creativi in famiglia: ilgrande ruolo educativo della musica combinata col teatro trasforma l’apprendimento in modo divertente e profondo. Nel suo laboratorio, l’attrice e regista teatrale condividerà alcuni strumenti tipici del teatro percreare un ponte tra prima e dopo la nascita con musiche e atmosfere di contatto con il piccolino, per “inventare storie” a partire dal linguaggio musicale, fin dai primi mesi dei nuovi nati. L’incontro partirà dalla pratica di risveglio dei sensi per arrivare ad incontrare la musica. Un esercizio di percezione e consapevolezza, sulla musica, per aiutare i grandi a ritornare alla dimensione prima, quella esclusivamente fisica, e capire i loro piccoli, che per almeno il primo anno non hanno la parola ma solo il corpo per esprimersi.
IL CANTO PRENATALE: Dal respiro alla voce con Elisa Torri
Il laboratorio con Elisa Torri sarà un training di respirazione, vocalizzazione e canto prenatale, per favorire l’avvio di una relazione profonda con il bambino e il benessere della coppia genitoriale. Un incontro esperienziale che permette alle coppie di esplorare la loro voce, creare un ascolto attivo, in condivisione e inarmonia: cantare durante lagravidanza prepara i partner a diventare genitori nel loro corpo, nella mente e nel cuore, mentre produce una sorta di imprinting linguistico nel feto, che impara a riconoscere nella voce la relazione col genitore. Gli esercizi proposti possono essere riportati in modo autonomo a casa e in famiglia.
Vibrazioni dal vivo con Irina Solinas e Mariagrazia Mercaldo
Questo incontro sarà votato alla musica dal vivo. Una violoncellista e una cantante lirica vi presenteranno i loro strumenti, che vi accompagnerannoper tutta la durata dell’incontro. Il violoncello è lo strumento donna per eccellenza, e sarà sostegno alla voce, quella lirica come quella genitoriale, quando proprio non la sostituirà. Un primo spazio sarà dedicato all’ascolto ammaliante dello strumento e delle sue vibrazioni, sulle quali si allineerà un primo esercizio di respirazione e rilassamento. Il respiro del violoncello sarà una guida melodiosa per entrare in un contesto di ascolto attivo ed educativo. Il silenzio sfocerà nella voce piena,per esercitare l’ascolto come un porsi in attenzione di se stessi: la madre che ha affinato la capacità di ascolto di sé, partendo dall’ascolto profondo della musica, sarà in grado di veicolare le vibrazioni del suono (ritmo, tono, modulazione melodica), che sono di nutrimento per il feto nelle ultime 18 settimane di gestazione. Le vibrazioni del violoncello suggeriranno un crescendo sonoro finalizzato alla crescita di vocalizzazione per concludere con delle variazioni in gioco sull’aria verdiana portante del percorso, Caro Nome.

Teatro Sociale di Como via Vincenzo Bellini, 3 -Como

Per informazioni e prenotazioni: https://www.operaeducation.org (con possibilità di prenotare online)

info@operaeducation.org

T.02.89697360

COSTI

10,00 € (a coppia per singolo incontro)

25,00 € (a coppia per tre incontri)

Prezzo valido per la città di Como.